Aiutiamo la Siria!
Aiutiamo la Siria!

Aleppo ha fame

La presenza dei Francescani in Terra Santa risale ai primi anni del 1200 quando l’Ordine dei Frati Minori si divise in Province, una delle quali fu la Provincia di Terra Santa.

Attualmente la Custodia di Terra Santa opera nei seguenti Paesi: Israele, Palestina, Giordania, Siria, Libano, Egitto e le isole di Cipro e Rodi (in Grecia). In essa lavorano circa 300 religiosi, che si avvalgono della collaborazione di un centinaio di religiose di varie congregazioni.

 

Il ministero pastorale della Custodia si esprime anche con opere di carattere sociale: scuole, collegi, case per studenti, sezioni artigianali, circoli parrocchiali, case di riposo per anziani, doposcuola, laboratori femminili, colonie estive, ambulatori. La Custodia ha istituito e sostiene da qualche secolo l'«Opera delle case e degli affitti» allo scopo di aiutare i più poveri, contribuendo alla soluzione del problema fondamentale della casa. Nelle condizioni particolari della Terra Santa, l'opera intende consolidare le comunità cristiane dei Luoghi Santi.

 

In Siria dal 2011 la guerra civile ha causato sofferenze indicibili nella popolazione. Sia le forze di sicurezza che i gruppi “ribelli” hanno condotto diverse operazioni su larga scala, sfociate in esecuzioni di massa, uccisioni, arresti, rapimenti e torture.

Molte imprese hanno chiuso i battenti. I milioni di turisti che sostenevano l’economia ovviamente non si recano più nel paese. L’embargo internazionale sta impedendo qualunque possibilità di esportare. I prezzi al mercato nero sono schizzati alle stelle; le possibilità di lavoro sono pochissime.

 “La gente vive nel terrore, si sente continuamente in pericolo. Ma alla fine cerca di fare una vita ‘normale’, esce di casa, viene in chiesa … Anche io, che mi devo spostare per portare aiuti , mi sento continuamente in pericolo: ma non mi fermo.”  Fra Simon Herro, ofm Ministro generale francescano ad Aleppo, Siria.

 

Moltissime famiglie e anziani soffrono soprattutto per la carenza di energia e di acqua e per la mancanza di cibo e di forniture mediche; spesso non hanno più una casa. Ci sono blackout più volte durante il giorno; la benzina è stata razionata.

 

I Francescani non hanno mai lasciato il paese in seguito all’inizio dei disordini e sono ancora saldamente presenti in varie zone: Lattakia, Damasco, Aleppo e in alcuni villaggi della valle Orontes (Knayeh, Yacoubieh, Jisser e Gidaideh. Portano aiuti alla popolazione locale senza distinzione di razza, appartenenza religiosa o nazionalità, con particolare attenzione a bambini e donne.

II frati della Custodia, come risposta alla tragica situazione, hanno creato quattro centri di accoglienza, che provvedono ai bisogni più immediati della parte più povera e debole della popolazione: acquisto di cibo, indumenti e coperte.

 

Si cerca anche di tamponare l’emergenza che deriva dall’assenza della sanità pubblica, dispensando medicine e provvedendo all’assistenza medica fondamentale, specialmente attraverso l’ospedale di Aleppo gestito dalla Custodia e i dispensari medici dei monasteri francescani.

Il presente progetto intende sostenere uno dei quattro Centri di accoglienza, situato ad Aleppo presso la Parrocchia di San Francesco, nel quartiere di Azizieh, provvedendo al fabbisogno alimentare di un mese.

L’obiettivo è quello di finanziare la distribuzione di 2.500 pasti alle persone che si rivolgono al Centro di accoglienza, in maggioranza persone povere o rimaste senza casa.

 

 

Preventivo del progetto AIULAS

Tipologia Costo unitario Quantità Costo totale

Costo per alimentazione giornaliera di una persona

(riso/patate/pasta/pane/olio/uova/carne in scatola/fagioli in scatola).

Il costo include anche il mantenimento della cucina (gas e cuoco)

2 € 2.500

 5.000 €

TOTALE       5.000 €

Per concorrere alla realizzazione del progetto è possibile inviare un contributo a:

 

Aiutiamo la Siria! – ONLUS

Banca Popolare Etica – Filiale 4, Roma

Conto corrente bancario 177173

IBAN      IT85 H050 1803 2000 0000 0177 173

BIC        CCRTIT2T84A

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Aiutiamo la Siria! - Onlus (AIULAS) Codice Fiscale: 97797420581

Conto corrente bancario presso Banca Etica

IBAN: IT85 H050 1803 2000 0000 0177 173

info@aiulas.org