Aiutiamo la Siria!
Aiutiamo la Siria!

Coloriamo la pace!!

Dall’inizio della guerra in Siria, marzo 2011, un notevole numero di siriani ha lasciato il proprio paese per cercare rifugio nel confinante Libano. Si stima che attualmente i rifugiati siriani siano circa un milione e mezzo, cioè un terzo della popolazione libanese. Per questi rifugiati non esistono campi ufficiali, ma sono sorti un po’ dovunque agglomerati precari di tende, baracche spesso tollerati con diffidenza se non ostilità dalla popolazione residente. Pochi hanno potuto affittare una casa; alcuni sono partiti per altri Paesi, ma la maggioranza di loro vive in condizioni molto difficili,  sotto tende inadatte a proteggere dal caldo o dal freddo.  Altri ancora hanno trovato riparo in locali insalubri non destinati ad abitazioni umane, senza bagno e cucina, tipo magazzini o scuole abbandonate.

L’associazione Annas Linnas (“gli uni per gli altri”, sito ufficiale  http://www.annaslinnas.weebly.com)  ha cominciato il suo lavoro con i rifugiati siriani nella città libanese di Zahle nel 2012 con lo slogan:  “Sei siriano, sei mio fratello”. I membri dell’associazione visitano regolarmente i rifugiati ed effettuano distribuzioni mensili che raggiungono molte famiglie, fornendo coperte, combustibile, alimenti, vestiario, prodotti per l’igiene.

Uno degli aspetti più problematici di questa situazione è la condizione dei bambini rifugiati. Si calcola che siano circa 600.000, di cui il 70% non scolarizzati. Migliaia di loro vivono per la strada, raccogliendo gli scarti nei mercati, vendendo qualcosa ai semafori o chiedendo l’elemosina; le bambine rischiano matrimoni forzati ed altri tipi di sfruttamento. Annas Linnas ha potuto iscrivere alcuni di loro alla scuola materna assicurando anche il materiale scolastico, altri alle classi successive ma il problema resta di dimensioni enormi.

 

L’Associazione cerca anche di contrastare la tensione che, come spesso accade in simili situazioni, si è venuta a creare tra i libanesi e di rifugiati.

Il progetto di AIULAS ha l’obiettivo di inviare materiale scolastico utilizzabile in loco (quaderni, colori, cancelleria, zaini) perché sia distribuito ai bambini raggiunti dall’Associazione “Annas Linnas” per favorirne l’inserimento scolastico. Il materiale sarà raccolto in occasione di iniziative pubbliche che vedranno coinvolti gli alunni delle scuole primarie e secondarie.

Preventivo del progetto:

Organizzazione della Raccolta: 250 € (volantini pubblicitari, affitto gazebo, trasporto materiale raccolto).

Costo spedizione materiale scolastico in Libano (ogni 300 kg) 900

 

 

Per concorrere alla realizzazione del progetto è possibile inviare un contributo a:

Aiutiamo la Siria! – ONLUS

Banca Popolare Etica – Filiale 4, Roma

Conto corrente bancario 177173

IBAN: IT85 H050 1803 2000 0000 0177 173

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Aiutiamo la Siria! - Onlus (AIULAS) Codice Fiscale: 97797420581

Conto corrente bancario presso Banca Etica

IBAN: IT85 H050 1803 2000 0000 0177 173

info@aiulas.org