Aiutiamo la Siria!
Aiutiamo la Siria!

Materiale per ricominciare

Il Centro “La Sénevé”

La Congregazione delle “Soeurs des Saints-Coeurs de Jésus et de Marie“ ha aperto nel 2009 nella città vecchia di Homs (quartiere Bustan Al Diwan) un centro diurno, “La Sénevé” (senape, in francese), per bambini con disabilità mentale, quali la Sindrome di Down, l’autismo ed altre ancora.

Il peggioramento delle condizioni di sicurezza in quella zona della città ha costretto alla chiusura del Centro (2011) che è stato poi distrutto nel corso di un bombardamento nel marzo del 2012. A seguito di lavori di restauro il centro è stato ora ripristinato ed è pronto a riprendere le attività.

 

La situazione dei disabili giovani in Siria

La situazione dei disabili in Siria si è aggravata con la crisi iniziata nel 2011. In quel momento il numero dei disabili era stimato intorno alle 500.000 persone; con il conflitto le condizioni di presa in carico di queste persone si sono aggravate, inoltre le strutture ed i programmi specifici hanno per lo più cessato il loro lavoro. A Homs, nell’ambito dell’educazione specializzata, solo i Centri “La Sénevé” (ne sono stati aperti successivamente altri quattro) sono rimasti in funzione.

 

Gli obiettivi e le modalità operative del Centro La Sénevé

L’obiettivo generale dell’attività di “La Sénevé” è quello di favorire l’inserimento dei giovani disabili nella società siriana, favorendo anche l’intesa e la collaborazione tra le differenti comunità di Homs, da cui provengono i ragazzi seguiti.  L’obiettivo è perseguito continuando ad accoglierli e formarli nonostante le condizioni di sicurezza e le difficoltà quotidiane. Un altro aspetto curato dal Centro è la sensibilizzazione e la formazione delle famiglie per aiutarle ad occuparsi dei loro figli. L’attività delle quattro sedi è predisposta e monitorata dalla coordinatrice pedagogica.

I programmi si articolano in :

  • attività intellettiva: scrittura, matematica, sviluppo dell’immaginazione e dell’uso della parola (due lezioni quotidiane di 45 minuti)
  • apprendimento dei gesti della vita quotidiana per il raggiungimento dell’autonomia (lavarsi, stare a tavola); i ragazzi partecipano alle attività di pulizia e manutenzione delle parti comuni.

A coloro che frequentano il Centro sono proposte le seguenti attività:

  • corsi di teatro
  • corsi di musica
  • corsi di informatica
  • corsi di tecnica del colore
  • corsi di pittura
  • lavori manuali (per i più grandi) : lavori di falegnameria, cucito, artigianato (creazione di candele)
  • attività sportive

 

Sono previsti inoltre, a seconda delle necessità individuali: monitoraggio psicologico, sedute di logopedia e di psicomotricità.

 

 

La Responsabile del Centro, Suor Samia Jriej, ci ha inviato un elenco di materiale necessario al funzionamento del Centro che sarà acquistato in loco grazie ai fondi che speriamo di inviare in breve tempo.

 

 

Preventivo progetto AIULAS

Oggetto

Unità

Costo in €

Beni necessari per i bambini

 

 

Cappellini

86

159

Magliette sportive

172

637

Zaini per la scuola

86

398

Materiale didattico, per attività pratiche, giochi

 

491

Attrezzatura per le aule

 

 

Armadi

10

1389

Riproduttori stereo

2

741

Altalene

10

926

Ventilatori

10

463

Schermi per proiettori

1

278

Lavagne

12

333

Sedie

50

185

TOTALE

 

6.000

Per concorrere alla realizzazione del progetto è possibile inviare un contributo a:

 

Aiutiamo la Siria! – ONLUS

Banca Popolare Etica – Filiale 4, Roma

Conto corrente bancario 177173

IBAN      IT85 H050 1803 2000 0000 0177 173

BIC        CCRTIT2T84A

oppure fare una donazione con carta di credito o tramite Paypal

 

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Aiutiamo la Siria! - Onlus (AIULAS) Codice Fiscale: 97797420581

Conto corrente bancario presso Banca Etica

IBAN: IT85 H050 1803 2000 0000 0177 173

info@aiulas.org