Aiutiamo la Siria!
Aiutiamo la Siria!

Rapporto conclusivo

Pubblichiamo di seguito il testo della lettera di ringraziamento inviata da Suor Alessandra Fumagalli, Amministratrice dell' Italian Hospital Karak

 

Carissimo Presidente,
Grazie per a Lei e a tutta la ONLUS per il grande lavoro compiuto a sostegno della nostra missione.

Grazie per aver pensato a noi e sopratutto grazie a nome dei profughi Siriani che chiedono al nostro ospedale cura e sostegno .
Certamente dalle notizie sapete che stiamo vivendo un tempo di grande tensione che hanno reso questa area ancora piu’ fragile e vulnerabile. La Giordania attorniata da conflitti continua ad accogliere profughi che da ogni parte arrivano.

E’ un momento difficile anche per noi anche dal punto di vista finanziario. Tuttavia questo non ci ferma, anzi ci stimola a continuare a dare attenzione a coloro che non hanno nè casa nè patria ovvero ai rifugiati. Dalle statistiche ufficiali i profughi siriani che hanno varcato il confine giordano hanno ormai quasi superato milione e il Regno Hashemita è davvero giunto ai limiti della sua possibilita' di accoglienza.
Lo scorso anno, abbiamo assistito piu’ di 1500 rifugiati. Quest’anno il numero e’ in aumento. La nostra porta e’ aperta, nella speranza di sostenere tutti coloro che bussano.

Il vostro contributo di EU. 5.000 pari a JD 3937,381 e’ stato di grande aiuto per rispondere a questa emergenza sopratutto in questi ultimo mesi dove anche noi abbiamo sentito un certo peso finanziario di fronte alla grande richiesta.

Lo abbiamo usato sopratutto per donne e bambini. Donne gravide che molto spesso non hanno avuto nessuna cura pre-natale e vengono a partorire dopo aver passato il confine non senza disagi e difficolta’; bambini piccolissimi che a causa del disagio, del caldo della mancanza di possibilita' sanitarie,
hanno diversi problemi e infezioni respiratorie, gastrointestinali, allergie, infezioni della pelle, che abbisognano ricovero e cura medica.

Il vostro contributo unito a quello di altri ci ha permesso di coprire le spese o parte delle spese mediche sostenute per questi ammalati  non coperte da NGO o dalla Caritas Giordana:
- esami di laboratorio e radiologici
- medicine,
- parti normali e cesarei
- interventi chirurgici,
- ricoveri per patologie medicina generale

Non abbiamo parole per ringraziarvi per questo vostro impegno con la nostra missione che diventa un sostegno insostituibile alla nostra opera: Grazie a tutti coloro che collaborano a questa iniziativa. Assicurando di cuore il nostro ricordo grato che affidiamo sopratutto alla preghiera.
Con la piu’ viva gratitudine e cordialita’
Sr. Alessandra Fumagalli
Amministratrice IHK

 

Lettera di Suor Alessandra Fumagalli
Lettera ringraziamento.pdf
Documento Adobe Acrobat [761.5 KB]

 

Resoconto economico del progetto

USCITE ENTRATE
Contributo all'Ospedale italiano di Karak (Giordania)

5.000 €

Donatori Aiutiamo la Siria! Onlus (AIULAS) 3.715 €
Spese bancarie 15 Raccolta Don Giuseppe Pani 1.300 €
       
TOTALE 5.015 € TOTALE 5.015 €

 

Roma, 21 giugno 2016 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Aiutiamo la Siria! - Onlus (AIULAS) Codice Fiscale: 97797420581

Conto corrente bancario presso Banca Etica

IBAN: IT85 H050 1803 2000 0000 0177 173

info@aiulas.org